Creatività al femminile: il ponte per un luogo dove sentirci più serene e sicure

0
224

Creatività: sei una creativa da sempre o magari è una parte di te dimenticata?

Molto spesso noi donne abbiamo una vita frenetica: siamo madri, mogli, lavoratrici… sicuramente ognuna di noi possiede dei particolari lati creativi, forse non li abbiamo ancora scoperti per mancanza di tempo, forse si.

Sicuramente la creatività è un aspetto importante che aiuta a connetterci con noi stesse, è per questo che tra tutti gli impegni dovremmo trovare sempre il tempo da dedicare a questo aspetto.

La creatività conferisce alle donne qualcosa di affascinante e irresistibile, permettendo di vedere il mondo da un’altra prospettiva. Vediamo 9 cose che ci aiutano a stimolare la nostra creatività!

1.Sognare ad occhi aperti

Secondo Scott Barry Kaufman e la psicologa Rebecca L. Mcmillan, entrambi autori di questo articolo “Ode To Positive Constructive Daydreaming”, lasciare che la menta viaggi senza controllo può contribuire liberamente al processo di “incubazione creativa.”

Anche se può sembrare che sognare ad occhi aperti sia un’attività inutile, uno studio del 2012 suggerisce che in realtà, questo processo è legato ad uno stato cerebrale molto dinamico e stimolante, in quanto coinvolge i collegamenti e le percezioni in merito alla nostra capacità di acquisire informazioni di fronte alle distrazioni.

2.  Osservare tutto

Le persone creative mangiano il mondo; vedono le possibilità ovunque e stanno costantemente assorbendo informazioni per l’espressione creativa. Henry James diceva, “nulla è perduto” nella mente di uno scrittore.

3. Riservarsi alcuni momenti di solitudine

Anche se non è sempre vero, la solitudine può essere una delle chiavi per eseguire capolavori.

Per Kaufman, possiamo ancora una volta relazionare questa idea al fatto di sognare ad occhi aperti; abbiamo bisogno di darci momenti di solitudine e semplicemente lasciar volare libere le nostre menti.

4. Volgere al positivo i problemi della vita

In particolare, si è scoperto che il trauma può aiutare le persone a sviluppare le aree responsabili delle relazioni interpersonali, la spiritualità, l’apprezzamento per la vita, la forza personale e, ciò che è più importante per la creatività, la capacità di esprimere al massimo le possibilità offerte dalla vita.

5.  Ricercare nuove esperienze

Le persone creative amano lanciarsi per provare nuove esperienze, sentimenti e stati mentali. Questa apertura e lungimiranza di solito attiva in modo significativo la creatività.

6.  Cadere e rialzarsi

La resilienza è praticamente un pre-requisito per il successo creativo, dice Kaufman. Il lavoro creativo è spesso descritto come un processo di ripetuti fallimenti per arrivare a trovare qualcosa che si adatta e lavora. Le persone creative, almeno quelle che hanno successo, imparano a non prendere troppo sul serio gli errori.

7.  Rischiare

Una parte del lavoro creativo comporta l’assunzione di rischi; molte persone creative apprezzano il rischio in diversi aspetti della loro vita.

8.  Amare i cambiamenti

Le persone creative amano modificare le cose, avere nuove esperienze e prevenire la monotonia e banalità.

“Le persone creative hanno diverse esperienze; la routine è ciò che uccide questa diversità di esperienze.”

9.  Trovare il tempo di rivolgerci a Dio

Le persone creative comprendono il valore della concentrazione mentale, perché il loro lavoro dipende da questo. Connettersi con la propria parte spirituale, con Dio, è fondamentale per tirare fuori e alimentare la parte creativa che è in noi. Salva Salva Salva Salva

Salva

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here