Potresti giustamente chiederti perchè io dovrei essere interessata alla tua felicità. Dovunque tu sia e chiunque tu sia io voglio veramente e sinceramente il meglio per te.

Siamo in un epoca in cui l’egoismo ha i tempi contati, in cui bisogna diventare consapevoli che il benessere del singolo è  collegato al benessere collettivo.

Sono dispiaciuta nel vedere persone sofferenti, tristi e senza meta. La sofferenza è qualcosa che fa parte della vita, un processo che tutti dobbiamo passare. Ma non si può passare tutta una vita infelici, nei problemi o nella monotonia, e senza meta.

Ti invito a leggere il mio articolo a riguardo: 3 sfumature di felicità: tu quale scegli?

Semplicemente chiediti, in che tipo di mondo ti piacerebbe vivere? Come vorresti fossero le persone intorno a te?

Arrabbiate, amareggiate dalla vita, scontente, ammalate o persone positive, entusiaste e sane?

I miei figli sono un altro motivo per cui voglio essere una persona felice, migliore ogni giorno e far si che sempre più persone siano felici. Che futuro gli darò se non sono io la prima a migliorare me stessa e a lottare per i miei sogni?

E che mondo lascerò loro se non mi impegno a fare qualcosa che lo migliori?

Viviamo in una società a cui abbiamo permesso di toglierci il diritto di sognare e di realizzare i nostri sogni, siamo abituati alla schiavitù come un canarino è abituato alla gabbia in cui è cresciuto.

La routine della vita ha trasformato troppe persone in robot che vanno avanti in una vita noiosa e sempre uguale, senza un obiettivo.

È tempo di risvegliare i nostri sogni, di farli diventare realtà, di aiutarci l’uno con l’altro e di rendere questo mondo la miglior versione possibile per noi e per le nostre generazioni future.

“Interrogate le prime 100 persone che incontrate, chiedete loro cosa desiderano di più dalla vita e 98 non saranno capaci di dirvelo”

In particolare le donne devono ritrovare sè stesse, la propria identità e forza spirituale. Troppe donne sono schiacciate dalla loro vita, dai loro problemi.

Ferite, umiliate e maltrattate.

Non protagoniste e creatrici della loro stessa vita, ma passive e in balia di quello che succede.

Uomini e donne devono convivere per essere piu forti insieme, non per danneggiarsi ne per prevalere l’uno sull’altro.

Ti invito a leggere il mio articolo: Felicità al femminile: 12 regole per crearla e mantenerla

 

“Le donne sono il potere e le fondamenta stesse della nostra esistenza nel mondo.


È quindi di importanza cruciale che le donne ovunque facciano ogni sforzo per riscoprire la loro natura fondamentale, perché solo allora potremo salvare questo mondo.”


Mata Amritanandamay (Amma)

Ti aspetto sui social! Aggiungimi qui:

E tu che ne pensi?

Lasciami un commento, la tua opinione è importante per me!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.