Louise L. Hay è conosciuta come una dei fondatori del movimento di auto-aiuto, ha scritto numerosi libri e ho trovato la sua storia molto interessante.

Per ora mi sono letta il suo e-book  “Il potere delle donne” che ho apprezzato molto per quanto riguarda le parti sull’alimentazione con direttive specifiche per le donne, sull’invecchiamento e sull’importanza per le donne di coltivare il lato economico della loro vita.

Dall’altro lato non mi sono trovata in sintonia per alcuni altri fattori.

Louise infatti si discosta molto per alcuni aspetti rispetto alla sua ispiratrice Florence Scovell Shinn, che sto apprezzando molto di più e le cui letture per me sono ipnotiche.

Ma vediamo un pò la sua storia che ha degli aspetti incredibili e ispiratori.

Guarisci la Tua Vita! - Il Tuo Coaching Con Louise Hay - 2 CD Audio Guarisci la Tua Vita! – Il Tuo Coaching con Louise Hay – 2 CD Audio

Louise Hay

Compralo su il Giardino dei Libri

Il suo primo libro “Guarisci il tuo corpo” è stato pubblicato nel 1976, molto prima che fosse di moda parlare della connessione tra mente e corpo.

Riveduto e ampliato nel 1988, questo bestseller ha introdotto i suoi concetti a persone in 30 paesi e in 23 lingue diverse.

Guarda qua i libri di Louise Hay

 

L’infanzia

La filosofia personale di Louise Hay è stata forgiata da un’infanzia difficile: un periodo caratterizzato da instabilità e povertà, oltre che da abusi.

Nata a Los Angeles nel 1927, aveva solo 18 mesi quando i suoi genitori divorziarono.


È rimasta con la madre, una povera donna che per sopravvivere iniziò a lavorare come domestica, e poi sposò un uomo duro e violento di origine tedesca.

Quando Louise aveva 5 anni, un vicino alcolizzato la violentò, e i suoi genitori le dissero che era colpa sua.

Questo si aggiunse alle conseguenze traumatiche del tremendo atto subito.

Quando aveva 10 anni, il suo patrigno smise di essere violento con lei per cominciare ad abusarne sessualmente. Cinque anni dopo Louise decide che non sopporta più abusi e fugge da casa.

b. louise hay

L’adolescenza

Louise comincia a svolgere lavori umili per mantenersi e, con bisogno di amore ma mancanza di autostima, inizia a fare sesso con chiunque le dia una certa attenzione.

A sedici anni rimane quindi incinta, per poi dare in adozione la neonata ad una coppia che non aveva figli, e non vederla mai più.

Dopo di questi fatti Louise torna a casa e porta con sè la madre a Chicago, lasciando la sua sorellastra più giovane con il suo patrigno.

Dopo aver vissuto a Chicago per alcuni anni, Louise si trasferisce a New York City, dove trova un buon lavoro come modella.

La sua vita sembrava migliorare dall’esterno, ma essendo stata abituata ad essere disprezzata e maltrattata, continuò ad avere bassa autostima.

Tuttavia, si sposa con un ricco ed educato uomo d’affari inglese che la rende felice per 14 anni, prima di lasciarla per un’altra donna.

 

Il momento del cambio

Louise Hay ha iniziato quello che sarebbe diventato il lavoro della sua vita, nel 1970, nella città di New York.

Per far fronte al suo momento difficile, partecipò alle riunioni della Chiesa delle Scienze Religiose, iniziando la formazione nel programma per diventare ministro.

È diventata un oratrice popolare presso la chiesa, e ben presto si ritrovò a fare consulenza a clienti, che fiorivano rapidamente in una carriera a tempo pieno.

Dopo diversi anni, ha iniziato a studiare le cause psicologiche e spirituali della malattia, compilato una guida di riferimento dettagliata riguardo alle cause mentali dei disturbi fisici e elaborò modelli di pensiero positivo per invertire la malattia e creare la salute.

Questa elaborazione la induce nel 1976 a scrivere un libro sul tema intitolato “Guarisci il tuo corpo”.

Iniziò a viaggiare negli Stati Uniti, dando conferenze e corsi che insegnavano ad amare sè stessi e guarire la propria vita.

 

Il cancro

Un giorno le diagnosticarono un cancro nella zona vaginale.


Questo non la sorprese, data la sua storia di abuso sessuale.


Sapeva che il cancro è una manifestazione esterna di un risentimento profondo che si annida per un lungo periodo di tempo, fino a quando divora letteralmente il corpo.

Si rende conto che aveva ancora dentro il rifiuto a liberarsi della rabbia e del risentimento che provava nei confronti di tutti quelli che le avevano rovinato l’infanzia.

Tuttavia, sapendo che il cancro è una cosa che guarisce dal di dentro, convinse il suo medico a rinviare l’operazione per tre mesi.

“Se mi opero eliminando il cancro senza pulire il processo mentale che lo ha creato, poi il medico dovrà continuare a tagliare pezzettini di Louise fino a quando non ci sarà più niente di Louise da tagliare“, ricorda, “e non mi piace l’idea.”

Qui Louise Hay ha veramente messo la sua filosofia alla prova. Sviluppa un programma intensivo: affermazioni, visualizzazioni, pulizia nutrizionale e psicoterapia.

Cominciò a leggere molti libri su metodi di cura alternativi. Ha praticato riflessologia e con l’aiuto di un buon terapeuta, tira fuori la sua rabbia repressa con cuscini e materassi.

Nel frattempo, per liberare il corpo dalle tossine, si sottopose ad una terapia del colon seguita da una dieta vegetariana rigorosa. Tutte queste pratiche esterne sono state solo un riflesso di una pulizia interna.

Risveglia la Nuova Vita che è in Te - Videocorso in DVD Risveglia la Nuova Vita che è in Te – Videocorso in DVD
Il tuo coaching con un’insegnante straordinaria
Louise HayCompralo su il Giardino dei Libri

Ha imparato ad amare sè stessa, a lasciar andare il risentimento, che è stata la vera causa della sua malattia, ha perdonato chi ha abusato di lei, in particolare il suo patrigno e la madre, sentendo compassione per loro.

Sei mesi dopo, il tumore era completamente sparito. Senza chirurgia o chemioterapia.

Questo provò che anche una malattia “incurabile” può essere guarita se cambiamo il nostro modo di pensare, vivere, credere e di agire.


Dopo il suo incredibile recupero nel 1980, Louise Hay, ha lasciato New York per tornare nella natia California del Sud, dove continua ad aiutare le persone con i metodi sviluppati attraverso l’esperienza.


È stato qui che ha iniziato a mettere su carta i metodi utilizzati, e nel 1984, ha pubblicato il suo libro più importante, Puoi guarire la tua vita.

In questo libro Louise Hay spiega come è possibile guarire il nostro corpo e il nostro spirito cambiando le nostre convinzioni limitanti su noi stessi
.

Infatti le nostre convinzioni e le idee su noi stessi spesso sono la causa dei nostri problemi emotivi e dei nostri disturbi fisici, e utilizzando alcuni strumenti, possiamo cambiare i nostri pensieri e le nostre vite.

 

Il successo

louise hay il potere è dentro di te“Puoi guarire la tua vita” ha raggiunto la cima della lista dei bestsellers del New York Times rimanendoci per 12 settimane consecutive.


Sono state vendute più di tre milioni di copie di questo libro in 30 paesi in tutto il mondo.

Grazie al grande successo del suo libro, Louise inizia una propria casa editrice, chiamata Hayhouse, iniziata come una piccola impresa nel salotto della sua casa e diventata una società fiorente.

Louise Hay ha anche creato delle organizzazioni no-profit, che supportano le diverse organizzazioni, tra cui quelli che si occupano di AIDS, le donne maltrattate e altri soggetti svantaggiati nella nostra società.

Nel 1985, Louise Hay ha iniziato delle riunioni di gruppo, il Hayride, con sei uomini con diagnosi di AIDS.

Intorno al 1988, il gruppo era diventato un incontro di 800 persone e si era trasferito a un auditorium a Santa Monica.

È stato durante questo periodo che Louise ha scritto il libro AIDS: un approccio positivo, basato sulle sue esperienze con questo potente gruppo.

La sua  vita ora


Recentemente Louise è riuscita a smettere di lavorare 10 ore al giorno, sette giorni su sette per avere più tempo per godersi la vita.

Oggi Louise Hay sta dedicando tempo alle questioni femminili e a godersi il giardino della sua casa a San Diego, in California.

“È stato difficile trovare il tempo per me”, ricorda.

“Ho avuto un forte senso di colpa. Molta gente diceva che aveva bisogno di me… ed è difficile trovare il tempo per sé stessi quando la gente dice questo. Ma è essenziale. Se non amo me stessa e non mi prendo cura di me come meglio posso, non posso davvero aiutare gli altri.

silver-divider

Louise ha anche messo la sua energia sulla formazione di medici, psicologi e persone con qualifiche ufficiali disposte a contribuire in tutto il mondo per incorporare i suoi insegnamenti nella pratica professionale, insegnando la sua filosofia.

Purtroppo, come spesso accade, questo ha causato una “diluizione” dei principi insegnati originariamente da Louise stessa, che quindi non permette più la certificazione di nuove persone.

Alcune persone non si applicano nel prepararsi intensamente per aiutare gli altri, facendo con costanza una lettura molto semplice dei suoi libri e senza una pratica personale, perché non si tratta solo di pagare migliaia di dollari per ottenere un certificato autorizzato.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Siamo creatori delle nostre vite

screen miracoli ai nostri giorniLa premessa fondamentale è che siamo tutti al 100% responsabili di tutto quello che “ci accade”.

Tutti noi creiamo le nostre esperienze attraverso pensieri e sentimenti, ma neghiamo i nostri poteri dando la colpa agli altri per le nostre frustrazioni.

In realtà la nostra vita non è altro che un riflesso del nostro stato mentale: se c’è la pace, l’armonia, l’equilibrio nella nostra mente, allora la nostra vita può essere solo armoniosa.

Ciò che pensiamo, quindi, si manifesta nella nostra vita.

Louise spiega che se tutto questo sembra assurdo, impossibile per noi, è perché da quando eravamo bambini, gli adulti nelle nostre vite hanno speso i loro sentimenti di impotenza e molte idee con impatto negativo su di noi.

 

Il ruolo dei genitori

Louise Hay dice che quando si diventa “adulti”, si tende a ricreare l’ambiente emotivo che era tipico nella vita della nostra famiglia.

Tendiamo così a perpetuare, nei nostri rapporti, lo stesso tipo di rapporto che abbiamo avuto con i nostri genitori.

Inoltre trattiamo noi stessi esattamente come abbiamo trattato i nostri genitori.

Se ci è stato detto che tutto ciò che abbiamo fatto è stato sbagliato ed era sempre colpa nostra se qualcosa non andava, poi continuiamo a punirci anche quando siamo grandi.

Se, al contrario, abbiamo sentito l’amore e il non abbandono quando eravamo bambini, continueremo ad amare.

In entrambi i casi, non vi è alcun motivo per incolpare i nostri genitori per i nostri problemi, perché hanno ricevuto un trattamento simile da parte dei loro genitori.

Essi sono vittime delle vittime. Hanno fatto del loro meglio, ma non possono insegnare qualcosa che non conoscono.

D’altra parte perdonare i nostri genitori è altrettanto importante come perdonare noi stessi per la sofferenza che abbiamo messo su di noi. Il risentimento è un ostacolo enorme per la nostra evoluzione interiore.

 

Il potere della parola e del nostro pensiero

screen vivi beneQuindi ciò che scegliamo di pensare in questo momento è essenziale, perché il nostro futuro fiorisce sulla base di questi pensieri.

In realtà le nostre esperienze sono gli effetti esterni dei pensieri che si formano nelle nostre menti.

E ogni momento possiamo scegliere di cambiare un pensiero, perché, come dice Louise, “Il momento del potere è sempre nel presente.”

È in questo momento che tutti i cambiamenti avvengono nelle nostre menti.


Non importa per quanto tempo ci ha colpito un modello negativo di pensare a una malattia, o di un rapporto insoddisfacente, possiamo sempre scegliere di cambiare qui e ora.

Secondo Louise, se non siamo felici dove siamo è perché pensiamo che non meritiamo la felicità, perché la disapprovazione che abbiamo provato quando eravamo bambini è diventata una parte integrante, anche se inconsapevole del nostro modo di pensare.

E quando ci sentiamo frustrati, vediamo conferma delle nostre convinzioni limitanti intorno a noi.

Come si può fermare questo circolo vizioso? Louise consiglia di utilizzare “affermazioni positive”, che nel corso degli anni sono diventate il suo “marchio di fabbrica”, dal momento che le ha praticamente inserite nella maggior parte dei suoi libri per ogni occasione.

Le ripetizioni, meglio davanti allo specchio, di affermazioni quotidiane, come “Amo i miei genitori e li perdono per avermi dato i loro problemi”, o “Ora mi amo e mi perdono per non essermi amato abbastanza in passato”, per esempio, ci aiutano a sciogliere il risentimento all’interno.

D’altra parte, ripetuto centinaia di volte al giorno “Io approvo me stesso” avrà effetti miracolosi sull’autostima.

 

La fede e l’amore

screen affermazioniIn realtà, se guardiamo le affermazioni quotidiane più a fondo, possono sembrare meno miracolose di quanto Louise dice.

In realtà si basano sul “potere della parola” non sulla ripetizione, cioè sulla fede della persona.

In questo modo, come dice Louise, chiunque di noi può contribuire alla creazione di “un mondo in cui è sicuro per noi amarci gli uni gli altri.

Questo è quello che vogliamo tutti da bambini, essere amati e accettati esattamente come siamo.

Ma non sarà possibile ottenere questo da altre persone fino a quando lo otteniamo da noi stessi.
Tuttavia, il mio messaggio è sempre lo stesso: ama te stesso.

Amare se stessi è la cura miracolosa e la strada per la pace”

Salva

Salva

Salva

Ti aspetto sui social! Aggiungimi qui:

E tu che ne pensi?

Lasciami un commento, la tua opinione è importante per me!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.