La ricerca della felicità è un tema che tocca tutti noi esseri umani ed è un dono che ognuno di noi merita per diritto di nascita.

La felicità non solo ci fa sentire meglio ma ci fa anche vivere meglio e più a lungo; quando invece siamo infelici, siamo più irritabili, meno flessibili e tendiamo a creare più problemi a noi stessi e agli altri.

Nonostante questo, la psicologia ha avuto la tendenza a focalizzarsi maggiormente sulle emozioni negative.

Dal 1887 sono stati scritti 14.889 articoli sulla rabbia, 93.371 sull’ansia, 120.897 sulla depressione.

Per ogni 17 articoli su questi temi, soltanto uno esplorava le emozioni positive. Infatti sono stati scritti solo 1.789 trattati sulla gioia, 6.255 sul senso di soddisfazione e 5.764 sulla felicità.

È evidente come la nostra mente si attacca a pensieri e fatti negativi con molta più facilità a causa della paura piuttosto che a pensieri positivi, proprio per questo è necessario che ogni giorno ci impegniamo in maniera attiva a ricevere e dare stimoli positivi, costruttivi ed edificanti a noi stessi prima di tutto.

Occhiali Per la Felicità Occhiali Per la Felicità
Strategie per ottenere il meglio da te e dalla tua vita
Gianpaolo PavoneCompralo su il Giardino dei Libri

Martin E.P. Seligman, professore di psicologia all’università di Pennsylvania, considerato tra gli esperti più celebri di psicologia positiva, sostiene che, parlando di felicità, ci sono 3 tipi di vita che puoi vivere.

Questa mini-lista mi è piaciuta molto e mi ha fatto riflettere leggendo il libro di Lucia Giovannini “Mi merito il meglio”.

Vediamo un pò quali sono questi 3 tipi di vita!

  • La prima è quella che Seligman chiama una “Vita piacevole”, piena di emozioni positive rispetto al passato, presente e futuro. É un modo di vivere gradevole ma poichè basato solo sul piacere, il rischio è di finire intrappolati nell’edonismo e nel materialismo.
  • La seconda è quella che chiama una “Vita buona”, nella quale sviluppiamo le nostre potenzialità e le usiamo per avere gratificazioni nelle aree principali della nostra esistenza, dalle relazioni al lavoro. Proviamo una grande passione per ciò che facciamo e per il nostro lavoro. Viviamo la nostra professione come una missione e, anche se lavoriamo molto, proviamo spesso dei picchi di appagamento e felicità molto forti. In questo tipo di vita è possibile che le soddisfazioni che riceviamo da ció che facciamo siano per noi piú importanti di quello che guadagniamo.
  • La terza è invece quella che Seligman definisce come la felicità ricercata da ogni essere umano, cioè la “Vita piena di significato”.  In questo tipo di vita puntiamo oltre noi stessi: scopriamo quali sono le nostre potenzialità, capacità, punti di forza, impariamo a svilupparli e li condividiamo per metterli al servizio di qualcosa di più grande di noi.

Voi a quale felicità puntate? Ci avete mai pensato?

 

Mi Merito il Meglio Libro di Lucia Giovannini Mi Merito il Meglio
Fai pace con te stesso e scegli di essere felice
Lucia GiovanniniCompralo su il Giardino dei Libri
Il Potere delle Domande Lucia Giovannini Il Potere delle Domande
Come fare le scelte giuste per cambiare la tua vita e riempirla d’amore
Lucia GiovanniniCompralo su il Giardino dei Libri

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

E tu che ne pensi?

Lasciami un commento, la tua opinione è importante per me!

4 Comments

  1. Fabiana

    Che sfumatura desidero…..Vorrei quella sfumatura che le racchiuda tutte….
    Vorrei la “vita piacevole” per essere felice di un nuovo giorno, di un bacio dato di sfuggita, di un sorriso che scalda il cuore , di un libro regalato da un’amica o di una cena al ristorante. Riuscire a pensare sempre in positivo senza lasciare spazio alla paura e al pessimismo, che mi portano fuori strada e mi fanno perdere di vista la mia meta.
    Vorrei la “vita buona”per scoprire me stessa ogni giorno di più e mettermi in gioco e capire che non c’è un solo traguardo da raggiungere ma infiniti,se solo lo desidero davvero.
    Vorrei una “vita piena di significato” per donare la parte migliore di me stessa a qualcosa che sia più grande di me, perchè soltanto così saprò che tutto a avuto un senso e avrò raggiunto la mia fetta di felicità.
    Queste sembrano solo un insieme di tante belle parole e buoni propositi , ma so che mi batterò perchè non rimangano tali ma a poco a poco facciano parte della mia vita, farò come si fa in cucina per realizzare un piatto, si pensa a cosa si ha voglia di mangiare e a come farlo poi si apre il frigo si cerca e si prende il necessario e si inizia a cucinare e a mescolare gli ingredienti, e poi ci si gusta il risultato.
    Io voglio fare della mia vita un “piatto stellato”.

    Reply
    • Sara Zobeide

      Vorrei una “vita piena di significato”per donare la parte migliore di me stessa a qualcosa che sia più grande di me… wow!!

      Reply
  2. Linda

    È vero! Pensare positivo ci cambia le giornate, ci fa vivere in pieno la vita, ci insegna a gratificarci con le persone e riceviamo ringraziamenti, soddisfazioni e adrenalina di entusiasmo.. Pensare negativo invece da una sensazione di pesantezza, mal di stomaco, stress e ti arrabbi con il mondo.. Amate, ringraziate e donate positività per essere ricordate come delle persone solari… Regaliamo sorrisi e dolcezza perché noi Donne abbiamo il potere di cambiare il mondo in Positivo!

    Reply
    • Sara Zobeide

      bellissimo commento… ed è proprio così noi donne abbiamo il potere di cambiare il mondo in positivo! Per questo abbiamo bisogno di fare rifornimento di stimoli positivi! e buttare via tutta la negatività!

      Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.